ORTO sul balcone 3 Istruzioni




Adesso siamo pronti per testare l’apprendista stregone che è in noi !!!

Dobbiamo sapere che ogni tipo di intervento ha una sua specificità e quindi dovremo fare molta attenzione a non sbagliare il momento della giornata in cui effettuarlo, pena il mancato risultato di tutto il nostro lavoro.

Vediamo quali sono e come si preparano “le pozioni”:

Tisana di Ortica (Urtica dioica) e Achillea millefolium = sia per insetti, sia per malattie fungine con ottimi effetti. Un pugno di fiori di Achillea in 5 litri d’acqua fredda. Far bollire e quindi aggiungere un mazzetto di ortiche fresche e 2 pugni di ortiche secche. Spegnere il fuoco e lasciar freddare, filtrare con una garza di cotone (per non intasare lo spruzzino).
Tisana di Achillea (A. millefolium) = contro oidio, monilia, rizoctonia e bolla del pesco. 200g di foglie fresche (20g se secche) da mettere in infusione in 1 litro d’acqua per 20-30 min. Filtrare e applicare diluito 1:10 per 3gg consecutivi a distanza di 2 settimane per 2-3 volte.

Macerato di Ortica (U. dioica) = contro Afidi, Cocciniglie e Acari. 1Kg se fresca (200g se secca), 10 litri d’acqua. Lasciare macerare per 12/24 ore, filtrare e usare diluito 1:50 (100ml in 5 litri). Effettuare 1 trattamento ogni 3gg per 3 applicazioni tot.                               Oppure si può scegliere di preparare le stesse dosi, ma lasciando macerare, mescolando 2 volte al giorno, fino a quando non sparisce la schiuma (7-10gg). Quest’ultimo se diluito 1:20 può essere irrorato sul terreno per allontanare le formiche, ma se applicato sulle foglie aiuta a rinforzare le piante (diluizione 1:10 per recuperare piante avvizzite), ma per la lotta contro Funghi, Insetti e Acari consiglio trattamenti per 3gg consecutivi ogni 2 settimane.

Decotto di Artemisia absinthum = repellente contro Carpocapsa, Piralide, Altica, Afidi (pidocchi) neri delle leguminose, Mosca della carota. 100 grammi di pianta fresca (30 grammi se secca) in 3,5 litri di acqua. Far bollire a fuoco lento con il coperchio per pochi minuti, fin quando si vede che le foglie sono ben lessate. Far freddare, filtrare e utilizzare diluito 1:10 (quindi se ne ricaveranno 35 litri totali). Si applica per 2 o 3 volte con intervalli di 2 giorni. Se versato sul terreno, aiuta a tenere lontane le lumache senza guscio (limacce).

Macerato di foglie di Pomodoro = repellente contro Piralide del cavolo e l’Altica, oltre che preventivo delle malattie fungine del pomodoro. 1Kg di foglie fresche tritate fini e messe in infusione in 10 litri d’acqua per circa 2-3 giorni (meno se è molto caldo). Filtrare e usare appena pronto dato che non si può conservare.

Macerato di foglie di Rabarbaro (Rheum undulatum) = repellente contro Afidi, Cocciniglie e Limacce, preventivo per la peronospora della patata. 2Kg di foglie fresche in 10 litri d’acqua. Lasciare macerare per 1 giorno, filtrare e usare senza diluire. 

Tisana di Calendula (Calendula officinalis) = contro Afidi e per la salute generale delle piante. 500g di pianta fresca (50g se secca) in 5 litri di acqua fredda, portare ad ebollizione, quindi spegnere e lasciare riposare per 20 minuti. Filtrare prima dell’utilizzo.

Decotto a base di Aglio (Allium sativum) e Cipolla (Allium cepa) = contro Afidi e Cimici, rispettando le Coccinelle (v. insetti utili). 150g di aglio, 100g di cipolle in 5 litri d’acqua bollente. Far bollire per 15min per poi far raffreddare e usare senza diluire. Si applica con intervalli di 3-4 giorni.

Macerato di aglio (A. sativum), cipolla (A. cepa) e peperoncino (gen. Capsicum) = contro Ragnetto rosso, Afidi, Mosca bianca e Cocciniglie. 2 spicchi d’aglio e 2 cipolle (mantenendo le tuniche esterne), 4 peperoncini piccanti e 1 bicchiere d’acqua. Frullare e lasciar riposare per 24 ore. Diluire in 4 litri d’acqua. Effettuare 3 trattamenti distanziati 10gg l’uno dall’altro.

Macerato di Tabacco (gen. Nicotiana) = contro gli Afidi. 660ml di acqua, 330ml di alcool denaturato, 2 cucchiai di tabacco (quello trinciato forte economico) o 6 sigarette. Lasciare macerare per 3-4 gg, poi filtrare e spruzzare sulle colonie.                 Oppure se avete del tabacco fresco: 1 foglia triturata, lasciare macerare 12 ore in 1 litro di acqua. Filtrare e applicare.

Estratto di felce maschio (Dryopteris filix-mas) = contro la Cocciniglia cotonosa. 50g di pianta fresca (5g se secca), 2 litri di acqua fredda in contenitore non metallico. Far macerare 3gg, filtrare e applicare. Ripetere ogni 7gg circa.

Macerato di Erba cavallina (Equisetum arvense) = contro ruggine, oidio (mal bianco) e muffa grigia (Botrytis cinerea), afidi, cocciniglie e fumaggini. 100g di Equiseto fresco (15g se secco), 1 litro d’acqua in un contenitore nè di metallo né di vetroresina. Lasciare macerare almeno 10-15 giorni o fino a quando, mescolando quotidianamente, il liquido non produrrà più schiuma. Filtrare e diluire in proporzione 1:5. Irrorare le piante nelle prime ore del mattino (o dopo il tramonto) ogni 3 settimane.

Decotto di Erba cavallina (E. arvense) = contro ruggine, oidio (mal bianco) e muffa grigia (Botrytis cinerea), afidi, cocciniglie e fumaggini. 100g di Equiseto fresco (15g se secco), 1 litro d’acqua in un contenitore nè di metallo né di vetroresina. Lasciare macerare per 24 ore, riscaldare per almeno 20-30 min a fuoco basso. Filtrare e diluire in proporzione 1:5. Irrorare le piante nelle prime ore del mattino (o dopo il tramonto) ogni 3 settimane.

Estratti di Piretro (Tanacetum cinerariifolium) = contro Afidi, Cicaline, Cimici, Coleotteri, Lepidotteri, Mosca bianca, Miridi e Tripidi. 50g di fiori essiccati, 150 ml di alcool a 95 °. Lasciare macerare per 7gg, filtrare e diluire con 100ml di acqua distillata.           Oppure 110g di fiori essiccati ridotti in polvere, 150ml di alcool metilico. Lasciare macerare per 7gg e diluire in 55 l d'acqua. 
 Un approfondimento speciale merita questa pianta: le piretrine sono i principi attivi insetticidi poco tossici per l’uomo e gli animali a sangue caldo, ma altamente tossici per insetti, pesci, rettili e anfibi, perciò evitate di effettuare trattamenti vicino a specchi e corsi d’acqua. 
È un insetticida di contatto, quindi agisce solo sugli insetti colpiti dal getto dello spruzzino. 
È un insetticida a largo spettro d’azione, quindi uccide TUTTI gli insetti che colpisce (a patto che non abbiano elitre o tegumento esterno particolarmente impermeabili).  
Non è resistente alla luce, quindi decade velocemente (bastano 2-3 gg perché possa dirsi scomparso), ma per lo stesso motivo, è opportuno eseguire i trattamenti nel tardo pomeriggio/sera, anche per evitare di colpire api e altri insetti diurni molto utili (v. insetti utili). 
È un efficace repellente per zanzare (è a base di questo insetticida che sono realizzati gli “zampironi”).
Prima di consumare ortaggi e frutti attendere quindi 2gg, mentre è bene aspettare 3gg prima di un eventuale inserimento d’insetti per la lotta biologica (meglio prevenire dato che le ditte produttrici/distributrici non li regalano di certo).

Rimedi contro le Lumache (chiocciole) e le Limacce (lumache) = a questo scopo, evitando l’uccisione dei molluschi, con o senza guscio, vi sono numerosi stratagemmi. Molti richiedono il rinnovo dopo ogni forte pioggia, ma sembrano funzionali: 
1) cospargere l’intorno delle piante da proteggere con i fondi del caffè o con cenere di legna o segatura o sabbia di fiume (reperibile nelle rivendite di materiali per l’edilizia) la loro consistenza rende molto difficoltoso l’attraversamento dei molluschi. 
2) spargere gusci d’uovo triturati, anch’essi in grado di ostacolare lo scivolamento (non serve rinnovare dopo le piogge). 
3) coltivare intorno all’appezzamento da proteggere cerfoglio, crescione, ortica e senape gialla che hanno foglie molto detestate dalle lumache e dalle chiocciole. 
4) è possibile proteggere le piante tenere con le bottiglie di plastica tagliate a metà e poste sopra ad esse finché non acquistano maggiore consistenza 
5) se la superficie è piccola e le piante sono poche, potete raccoglierle quando escono al calare dell’umidità serale, per poi depositarle in parchi o in campagna. 
6) il metodo più biologico è quello di favorire la presenza di uccellini, rospi, ricci e tartarughe che delle lumache si cibano, coltivando piante che producono bacche 
7) un po’ più drastico, ma molto efficace, consiste nel disporre vasetti o sottovasi con il bordo a filo del terreno e contenenti 2-3cm di birra sul fondo. La mattina seguente si raccolgono le lumache e le chiocciole e si cambia il liquido ogni 2-3 giorni, fino ad “esaurimento lumache”.

Emulsione di sapone = contro cocciniglia lanosa e afidi. 60g di scaglie di Sapone di Marsiglia disciolti in poca acqua calda. Diluire con 3 litri di acqua fredda e 1 litro di alcool denaturato (che permette l’utilizzo anche contro la Metcalfa). Conservabile e riutilizzabile previa agitazione prima dell’uso.                    Oppure 150g di scaglie di Sapone di Marsiglia in 1 litro di acqua. Portare ad ebollizione fino al completo discioglimento del sapone. Aggiungere 100ml di olio vegetale (arachidi, semi, girasole). Conservare fino all’utilizzo. Effettuare il trattamento diluendo 1:10 con acqua. 

Avrete notato che qua e là ho messo dei rimandi al prossimo post sugli insetti utili, ho già iniziato a lavorarci…. È un argomento davvero molto stimolante e con la primavera in arrivo… non nego che faccia venire la voglia di uscire a cercarli nei campi….

0 commenti:

Posta un commento

 

Translate